Vacanze di Natale

2015: Vacanze ai Caraibi - guarda il trailer adesso!

play

Vacanze di Natale: trent’anni e passa di comicità al cinema

Dal 1983 i film Vacanze di Natale fanno ridere con la loro comicità essenziale ma diretta, che ritrae le contraddizioni dell’Italia e degli italiani

Il film Vacanze di Natale è un caposaldo del cinema di massa italiano. Esce nel 1983 ad opera dei registi Carlo ed Enrico Vanzina ed è un successo immediato. È il seguito spirituale di un altro loro successo commerciale, il film Sapore di Mare, di cui riprende la comicità semplice e immediata. Al contrario di questo, che si svolge negli anni ’60, il nuovo film è però ambientato negli anni ‘80.

Vacanze di Natale rilegge in chiave contemporanea il film del 1959 Vacanze d’Inverno, con Alberto Sordi e Vittorio De Sica. Come il film originale, anche questo tratteggia le abitudini degli italiani in vacanza e ne fa una fotografia in chiave comica.

La trama di Vacanze di Natale

In quanto tipica commedia degli equivoci, Vacanze di Natale ha una trama basata in prevalenza sulle trovate comiche e sui colpi di scena. Un canovaccio semplice, che si presta bene allo scopo di ottenere un film leggero e poco impegnato.

Il film è ambientato a Cortina, terra promessa per le vacanze delle famiglie italiane più illustri e ricche. Qui la telecamera segue le vicende di due famiglie opposte nelle origini e nel carattere. La prima è quella dei Covelli, facoltosa ed elegante famiglia di Milano. La seconda è quella dei Marchetti, romanacci un poco volgari ma simpatici. Le due famiglie sono destinate a incontrarsi e scontrarsi più volte nelle loro vacanze di Natale, in una sorta di rapporto tra yin e yang. Alle incomprensioni tra Covelli e Marchetti si aggiunge la storia d’amore impossibile di Billo, il pianista squattrinato dell’albergo. Billo è infatti innamorato della sua ex, sposata però con un ricco uomo d’affari milanese.

Il soggiorno degli equivoci si conclude con il ritorno delle famiglie alle loro case, alla fine delle vacanze di natale. I protagonisti sono però destinati a ritrovarsi l’estate dopo, questa volta sulle spiagge della Sardegna.

Gli interpreti di Vacanze di Natale

Vacanze di Natale ha un cast composto da nomi molto conosciuti nel cinema italiano del tempo e anche in quello attuale. Il capofamiglia del nord Roberto Covelli è interpretato da Christian De Sica, mentre nei panni di Mario Marchetti c’è Claudio Amendola. Stefania Sandrelli è invece Ivana, la bella di cui è innamorato Billo, Jerri Calà. Nel cast c’è anche la pornoattrice Moana Pozzi, che interpreta un piccolo ruolo.

Le curiosità

Il film fu un successo al botteghino, guadagnando ben 3 miliardi delle vecchie lire e classificandosi al 9° posto tra i 100 film più guardati tra il 1983 e il 1984. Un risultato ottenuto con un budget molto limitato e una lavorazione breve. Il film fu infatti girato a Cortina d’Ampezzo in meno di tre settimane, nello stesso autunno del 1983. Anche il post lavorazione fu di conseguenza rapido, dato che il 23 dicembre 2013 il film era già nelle sale italiane.

Nonostante oggi i film di questo tipo siano spesso osteggiati dalla critica, il primo film Vacanze di Natale fu accolto in maniera tutto sommato positiva. I critici apprezzarono il modo di trattare una storia molto semplice e di impronta comica, con arguzia e anche una buona dose di romanticismo.

La genesi dei “cinepanettoni”

Vacanze di Natale è considerato il primo titolo di un filone di film tipici del periodo natalizio, definiti in seguito “cinepanettoni”. Il termine indica ancora oggi le commedie popolari che escono nel periodo natalizio, caratterizzate da una comicità semplice e molto immediata.

Il cinepanettone in quanto genere a sé stante nacque solo diversi anni dopo il primo Vacanze di Natale. A segnare l’inizio ufficiale fu il seguito del film del 1983, ovvero Vacanze di Natale ’90. La definizione “cinepanettone” si impose invece nel 1997, come termine dispregiativo per indicare prodotti natalizi di massa. Nel corso degli anni il termine ha però perso la sua connotazione negativa.

Vacanze di Natale ‘90

Il film Vacanze di Natale ’90 segue le linee guida del suo precedente del 1983. Il regista è Enrico Oldoini e segna l’entrata in campo del duo comico De Sica e Boldi.

La storia si svolge a St. Moritz, in un albergo di lusso nel quale si incrociano le vicende di personaggi provenienti da tutta Italia. C’è Nick, proprietario di un ristorante fallito e arricchitosi grazie a una grossa vincita alle corse dei cavalli. C’è Toni, vessato da una moglie aggressiva. Beppe, playboy impunito che scopre di essersi forse lasciato alle spalle una figlia. E ci sono poi molti altri personaggi, dai tratti spesso caricaturali, che richiamano però le debolezze reali dell’Italia di quegli anni.

Vacanze di Natale ‘95

Vacanze di Natale ’95 ripropone la coppia Massimo Boldi e Christian De Sica, questa volta diretti da Neri Parenti. I due interpretano Remo e Lorenzo, due italiani in vacanza in Colorado. Remo è ad Aspen per riconquistare la moglie, mentre Lorenzo per fare una sorpresa alla figlia. I due affrontano varie disavventure e alla fine decidono di scappare insieme in Brasile.

Il film ha il tipico spirito del genere, scanzonato e leggero. Protagonisti indiscussi sono anche qui gli equivoci. Equivoci che portano però sempre alla soluzione migliore per tutti, nello spirito di un lieto fine per tutte le parti in gioco.

Vacanze di Natale 2000

Con Vacanze di Natale 2000 la serie torna nelle mani di uno dei Vanzina, Carlo. A questo giro l’ormai consolidata coppia Boldi e De Sica torna a Cortina d'Ampezzo. Protagonista è Giovanni Covelli, alle prese con i consuoceri, i coniugi Colombo. Ad accompagnare l’improbabile coppia c’è Pasquale Esposito con tutta la famiglia a seguito, a Cortina per festeggiare il nuovo millennio e i 70 miliardi vinti al superenalotto. Il trio è protagonista di una serie di equivoci, che si concludono con una grande festa a casa della famiglia Esposito.

Curiosità: a questo capitolo della serie partecipa la modella Megan Gale nei suoi stessi panni.

Vacanze di Natale a Cortina

Altro capitolo delle Vacanze di Natale ambientato a Cortina, con De Sica nei panni dell’ennesimo avvocato Covelli. Il film è del 2011 ed è diretto sa Neri Parenti. Vede nel cast Sabrina Ferilli e Ricky Memphis, ma manca Boldi, che in questo capitolo ha abbandonato il duo già da qualche anno.

Il film verte sulle vacanze invernali di un gruppo di personaggi provenienti da tutta Italia, coinvolti in situazioni improbabili e divertenti. Al centro di tutto c’è il rapporto schizofrenico con i soldi e con la fama, che vanno e vengono a seconda di come vuole la fortuna. Il tutto avviene nell’Italia della crisi economica, con le sue contraddizioni.

Vacanze ai Caraibi

Vacanze ai Caraibi è un film della serie Vacanze di Natale del 2015 diretto da Neri Parenti. Il film ha tre episodi che si intrecciano tra loro, che hanno come protagonisti un gruppo di connazionali ai Caraibi.

Nel primo capitolo i protagonisti sono Mario e Gianna, una coppia di facoltosi professionisti in bancarotta. La loro unica speranza è riposta nella figlia, che sta per sposare un uomo più vecchio di lei ma ricchissimo. Intanto Fausto e Claudia si incontrano su una nave da crociera. I due si innamorano e lasciano le rispettive famiglie per scappare insieme. Infine il maniaco della tecnologia Adriano fa naufragio su un’isola deserta. Senza campo.